Drago d’Oro

Il Premio Drago d’Oro

Il premio Drago d’Oro viene assegnato ogni anno ad una persona che si è contraddistinta per azioni di benemerito nell’ambito sociale, dell’arte, della cultura, dell’economia, … ed in generale per aver diffuso una conoscenza e un interesse positivo verso il nostro territorio comunale.

Il primo “Drago d’Oro” è stato assegnato nell’edizione della “Festa di Primavera” del 1992 ed ogni anno questo importante riconoscimento viene vissuto con calorosa partecipazione da tutta la comunità.

 

I Draghi d’Oro dal 1992-2015


1992

 

Il “Drago d’oro” viene assegnato al maestro  Antonio “Toni” Bortignon.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO
per la costante attenzione e generosità verso gli ammalati e i sofferenti negli ospedali della zona.


1993

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Alfonso Cappello.
Industriale nel settore mobili.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO
per aver contribuito in modo determinante allo sviluppo economico nella zona di San Giorgio in Bosco.


1994

Il “Drago d’oro” viene assegnato al maestro Giovanni Rizzotto.
Maestro di musica e direttore della chiesa di Lobia

MOTIVAZIONE DEL PREMIO
per la lunga attività spesa nell’ambito sociale e come maestro elementare a Lobia impegnato da oltre 60 anni in tutti i fronti sociali

 


1995

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Ennio Toniato.
Professore d’arte scuole medie

MOTIVAZIONE DEL PREMIO
per la proficua attività nell’insegnamento e l’alto grado di specializzazione nella pittura, avendo portato il colore di San Giorgio in Bosco in tutta Italia e all’estero.

 


1996

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Gelindo Battistella.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO
per la lunga attività svolta nel servizio sociale come organista a Paviola e a favore della Comunità del nostro Comune.

 


1997

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Giuseppe Lago.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO
per gli ottimi risultati raggiunti nella lunga attività come artigiano ed imprenditore nella lavorazione del legno a Sant’Anna Morosina.

 


1998

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Don Carlo Pettenuzzo.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO
per il lungo e umile lavoro al servizio dei sui imili come sacerdote e docente di Sacre Scritture nella città di Gorizia, maestro di umiltà, di perdono e di grande amore.

 


1999

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Nardo Orfeo.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per gli oltre 50 anni di umile lavoro al servizio dei suoi compaesani come organista e collaboratore della Parrocchia di
San Giorgio Martire.

 


2000

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Luigi Pallaro.
Senatore

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per i risultati ottenuti in una terra lontana ma vicina per tradizioni e per la promozione di scambi culturali e commerciali, mantenendo vivi i legami tra San Giorgio in Bosco e Buenos Aires, il Veneto e l’Argentina.

 


2001

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Don Luigi Bergamin.
Spirituale e religioso

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per l’aiuto e il sostegno spirituale e materiale profuso con gioia e passione come guida e amico nel lavoro di formazione dei giovani nelle scuole Salesiane in Egitto.

 


2002

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Don Antonino Villanova.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per il lungo ministero sacerdotale a Poleo, paese del Veneto piagato dall’ultima guerra favorendo la crescita dei parrocchiani.

 


2003

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Giovanni Toso.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per il servizio di organista nella parrocchia di Lobia e per l’esempio di umiltà e amorosa dedizione e impegno verso la società.

 


2004

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Suor Emanuela Rocco.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO
Per aver donato la propria vita agli altri, impegnandosi quotidianamente nelle corsie dell’ospedale di Treviso, condividendo le sofferenze e confortando quanti a lei ancora oggi si rivolgono.

 


2005

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Bruno Rebellato.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO
Per il suo impegno trentennale nelle attività Parrocchiali, Casa del Giovane, vice-presidente della Pro Loco e collaboratore del Consorzio delle Pro Loco del Cittadellese.

 


2006

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Francesco Ernesto Sartor (Frank).
Ex sindato di Sidney

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per la lungimiranza imprenditoriale e i prestigiosi incarichi politici ricoperti a Sidney.

 


2007

Il “Drago d’oro” viene assegnato a padre Ivo Libralato.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per l’impegno missionario alla periferia di Lima e Sierra Peruviana nella fondazione di scuole per ragazzi e ricostruzione di villaggi distrutti dalle inondazioni.

 


2008

Serata in onore di Dino Gobbato.

 


2009

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Prof. Luigi Antonio Zorzi.
Libri di poesie in dialetto

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per aver scritto e documentato con pitture pregevoli testi di storia locale, nella sua veste di docente di Lettere, artista e autore appassionato. dei suoi luoghi.

 


2010

Tonello

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Bruno Tonello.
Imprenditore Industriale

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per aver saputo coinvolgere la famiglia in un grande e ambizioso progetto aziendale a Buttrio in Friuli, riconosciuto con benemerenze, premi al lavoro e al progresso economico.

 


2011

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Mons. Lodovico Furian.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per il percorso pastorale compiuto in parallelo a una crescita umana e culturale che lo ha portato, fin da giovane, a ricoprire ruoli importanti e di rilievo in ambito religioso.

 


2012

Il “Drago d’oro” viene assegnato a Paolo Scudiero.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per l’intensa attività svolta in ambito sportivo nel nostro comune e per essere stato fondatore della Giorgianna per 10 anni, oltre che per il suo successo in ambito imprenditoriale.


2013

Il “Drago d’Argento” viene assegnato ai pittori e scultori
di San Giorgio in Bosco.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per essersi distinti nel campo della pittura e della scultura, evidenziando il loro impegno artistico attraverso i colori dei loro quadri e l’espressione delle loro sculture, rappresentando e onorando il nostro Paese in campo nazionale e internazionale.


2014

Il “Drago d’oro” viene assegnato ai
Presepisti di Sant’Anna Morosina.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per la dedizione e l’impegno con cui allestiscono da 35 anni un Presepe artistico nella loro Parrocchia, divenuto ormai segno distintivo della frazione di Sant’Anna Morosina e del Paese, e per l’attività formativa che svolgono da qualche anno grazie alla loro esperienza sulle tecniche di allestimento dei presepi.


2015

Il “Drago d’oro” viene assegnato al Gruppo Bandistico
di San Giorgio in Bosco.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

Per aver contribuito alla diffusione dell’amore per la musica con passione e tenacia, dal primo dopoguerra fino ai giorni nostri, amore che è stato più grande anche del tragico incidente accaduto nel 1954 e a seguito del quale il Gruppo si è ricostituito, intraprendendo un percorso inarrestabile di crescita e successi negli ultimi 60 anni.

Shares

In questo sito utilizziamo i cookies, per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.

Ok, ho capito.close

Che cos’è un cookie?

Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato nel computer o dispositivo dell’utente nel momento in cui visita un sito web. Il testo serve a registrare delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookie sono necessari a garantire il corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché consentono di memorizzare in modo sicuro il nome utente e la password o altre impostazioni come la lingua di preferenza.

 

Perché questo sito utilizza i cookie?

Il sito utilizza i cookie al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno ai propri gusti e preferenze. I cookie vengono utilizzati anche per ottimizzare le prestazioni del sito web e raccogliere dati in forma aggregata, per continuare a migliorare l’usabilità e i contenuti.

 

Come posso disattivare i cookie?

È possibile modificare le impostazioni del browser per disattivare i cookie tramite una procedura molto semplice.

 

Firefox

  • Apri Firefox.
  • Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera.
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”.
  • Seleziona quindi la scheda “Privacy”.
  • Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate”. Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

 

Internet Explorer

  • Apri Internet Explorer.
  • Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”.
  • Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentirli tutti).
  • Clicca su OK.

 

Google Chrome

  • Apri Google Chrome.
  • Clicca sull’icona “Strumenti”.
  • Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”.
  • Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”.
  • Sotto la voce “Cookie” sarà possibile bloccare in parte o completamente i cookie. Accedendo alla scheda “Cookie e dati dei siti” sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

oppure

Digita chrome://settings/cookies nella barra degli indirizzi e premi invio.

Accederai alla scheda “Cookie e dati dei siti” dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

 

Safari:

  • Apri Safari.
  • Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue.
  • Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookie dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo).
  • Per maggiori informazioni sui cookie memorizzati sul tuo computer, clicca su “Mostra cookie”.
close